Titulo

Manica Bianca vs Tattoing


Genio contro Arte, Nicola Martini vs Andrea Radaelli, per la seconda puntata della nuova edizione di Lord of the Bikes si sono scontrati due pezzi da 90, che hanno lavorato sulla base di un Guzzi V9 Bobber...ero davvero curioso di vedere questa sfida.

Il tema assegnato era il Tattoo ed è stato affrontato in maniera differente dai 2 sfidanti. Uno ha pensato alla moto di un tatuatore, con soluzioni funzionali e trovate geniali per rendere la moto anche un attrezzo di lavoro, l'altro ha lavorato sul piano estetico riportando il tatuaggio e i suoi elementi distintivi sulla moto , come se folle pelle su cui lavorare.Il lavoro dei giudici è stato decisamente difficile questo giro, entrambi hanno lavorato bene e il loro stile era perfettamente riconoscibile.

Alcuni elementi della moto di Nicola ricordavano suoi precedenti lavori, cosi lo è stato per la moto di Andrea Radaelli quindi non si sono allontanati dalla loro filosofia solo per fare colpo sulla giuria .
La moto che ha vinto è la Tattoing di Radikal Chopper, che cosi accede alla finale, mentre la pur meritevole Manica Bianca di Mr Martini non ha superato questo ostacolo .  


Linee simili ma moto differenti tra loro, se il primo ha fortemente caratterizzato la moto grazie alla cura dei dettagli tipica del mondo custom da cui proviene, l'altro è andato sul funzionale, linee pulite e sopratutto sobrie come al suo solito con trovate geniali tipiche di chi ha un'occhio attento e una mente fervida.
Viste da lontano sono belle entrambi ma come ho detto è il dettaglio e che ha fatto pendere il piatto della bilancia.



TATTOOING
La prima cosa a cui ho pensato è stata quella di tatuare la pelle della sella e realizzare un tatuaggio come se fosse fatto sulla pelle umana.

La moto ha una forte presenza di materiali come l’ottone e l’alluminio, resi vivi da varie lucidature e incisioni, che rappresentano anch’esse un tatuaggio.
Incidere il metallo vol dire far rimanere impresso in esso un’immagine piuttosto che una scritta.

Tattooing è equilibrata, ha le giuste proporzioni, che sono fondamentali per me, e la giusta distribuzione dei materiali e delle varie colorazioni.


Ho avuto qualche difficoltà nell’alloggiamento della pompa della benzina nel serbatoio molto piccolo.

Andrea Radikal Chopper



I DETTAGLI DA TATUATORE
1 Il terminale degli scarichi.
2 I cerchi ateriori.
3 La sella con i tatuaggi.
4 Le scritte dorate su serbatoio.
5 Il copriforcelle e il manubrio.
6 Le teste del motore.
7 Il fianchetto in metallo con incisione.
8 Il fanalino posteriore.









“Manica Bianca”
L’elemento dal quale siamo partiti è il concetto generale della moto. Non è stato infatti un singolo dettaglio a caratterizzarla ma la sua idea.
LA MANICA BIANCA
Abbiamo messo al centro del nostro pensiero il tatuatore biker che gira il mondo per dare vita alle sue creazioni,  si ferma, toglie il sellino e inizia a tatuare. Un concetto del tutto nuovo che ha destabilizzato i giudici.

Il nome “Manica Bianca” si rifà al linguaggio dei tatuatori. Il tatuaggio a manica, infatti, riveste il braccio esattamente come la manica di una camicia.

“Bianca” perché quando abbiamo creato le grafiche sui due cerchi lenticolari l’abbiamo fatto pensando che fossero due braccia bianche da tatuare.

Realizzare la sella in modo da farla poi diventare uno sgabello da strada, non è stato facile. Le gambe e il suo meccanismo, infatti, dovevano rimanere del tutto invisibili.

Se avessi avuto più tempo avrei usato la pelle, e non il neoprene, per la realizzazione della sella.
Mr. Martini




I DETTAGLI DA TATUATORE
1 La sella sganciabile che diventa un seggiolino da strada.
2 Il fianchetto laterale apribile con veri strumenti per tatuare.
3 Il serbatoio diviso in due che ingloba gli inchiostri del tatuatore.
4 La cintura che chiude il serbatoio.
5 Le grafiche eseguite a mano da un artista di strada sui cerchi lenticolari.
6 Il terminale di scarico zard.
7 Il cupolino frontale con faro laterale.
8 Il manuale di uso e di manutenzione.









No comments

La libertà di opinione verrà rispettata sempre, nei limiti della legalità. Qualora si ravvisino commenti offensivi ovvero in violazione di una qualsiasi normativa in vigore, il commento verrà cancellato ma conservato (con il relativo indirizzo ip di pubblicazione) per una eventuale azione legale.

RocketGarage Design. Powered by Blogger.