2.01.2013

Ducati Monster Tracker by BCR



URBAN STYLE Muoversi con stile in città? Di certo era tra le priorità di Benjie Flipprboi, titolare dell'azienda BCR (Benjie's Cafè Racer). Il buon Benjie, a quanto pare non era più soddisfatto del look della sua Monster S2R, e così, dopo circa 8.000 chilometri di trasferimenti quotidiani, ha deciso di rivoluzionare nel profondo lo stile del suo mezzo di trasporto, realizzando questa Ducati Monster Tracker by BCR. E non solo nello stile, a quanto pare..

CORPO CHE CAMBIA 
Il nuovo look della Ducati Monster Tracker by BCR, in particolare, richiama sia il mondo delle Scrambler, con quei due terminali laterali, sia le tracker, con il singolo faro incastonato nella tabella portanumero. A dominare la scena però, è il nuovo corpo della moto, cromato ma soprattutto molto più snello dell'originale. E il motivo non è solo estetico: utilizzando la moto quotidianamente, Benjie si è accorto di quanto poco sterzo avesse la sua Ducati, soprattutto nell'ottica di slalom tra le macchine. 
Diminuendo quindi la larghezza del serbatoio e con un manubrio più alto e orizzontale, si è riusciti ad aumentare parecchio l'angolo di sterzata, senza contare che anche la posizione di guida ora è più comoda. 







SERBATOIO CAROGNA
A detta dello stesso titolare, le grane più grosse le ha date proprio il serbatoio; non tanto nella realizzazione delle cromature, quanto nel creare un'opera bella ma utile. Se infatti si fossero limitati a restringere i fianchi, la capacità del serbatoio si sarebbe ridotta drasticamente, fino a circa 7 litri. Che. per una moto del genere, sono decisamente troppo pochi. La soluzione? Semplice a dirsi, difficile a realizzarsi: per evitare questo scompenso, si è recuperato in lunghezza, così che ora il serbatoio si estende lungo tutto il sottosella e oltre, un po' come in certe moto adventure odierne. Risultato? Circa 15 litri, più che sufficienti.







 POCA ROBA Nella meccanica, la Ducati Monster Tracker by BCR è decisamente più convenzionale. L'unica modifica di rilievo infatti sono gli scarichi, realizzati ad hoc dai tecnici BCR, con i grossi terminali che spuntano lateralmente. Il motore invece, è rimasto invariato: 77 cavalli, bicilindrico, chiaramente desmo.







Da Motorbox.com

No comments:

ShareThis

Related Posts with Thumbnails